Fondatore degli Araldi durante la Santa Messa

La devozione eucaristica è, senza ombra di dubbio, la pietra fondamentale di tutta la vita spirituale di Mons. Joao S. Clá Dias. Da piccolo, all´età di tre anni, fu portato dalla madre in Chiesa: lì veniva impartita la benedizione solenne con il Santissimo Sacramento. Joao, alzato in piedi sull´inginocchiatoio, guardava attonito quella bellissima cerimonia e, mosso da un impeto interiore, concluse pieno di ammirazione: “Non c´è dubbio, là c´è Dio!” Nasceva così la fede eucaristica nel cuore infantile del futuro fondatore degli Araldi. Tale devozione è cresciuta durante tutta la sua vita e tuttora si manifesta in modo speciale.

Poco dopo la dipartita del suo maestro spirituale, il Prof. Plinio Corrêa de Oliveira, João si vide chiamato a rispondere di un gruppo di giovani abbastanza grande. Pressato dalla responsabilità, corse davanti al Santissimo e consacrò l´opera del Prof. Plinio al Signore presente nel tabernacolo, certo che solo Lui avrebbe potuto guidare quelle anime. Negli scritti, nelle omelie e nelle pratiche devote di Mons. João, l´idea di una dipendenza totale dal Signore Gesù Cristo è ricorrente: senza di Lui non possiamo fare niente, ma con Lui, se lasciamo fare a Lui possiamo fare tutto e raggiungere la Santità.

Sempre sotto sua ispirazione, nelle case degli Araldi del Vangelo sono state create diverse cappelle di adorazione perpetua e in tutte le comunità è presente l´adorazione quotidiana del Santissimo Sacramento sia in forma personale che comunitaria.

 

Altro segno distintivo della spiritualità di Mons. Scognamiglio è il fervore per la celebrazione eucaristica. Dal giorno dell´ordinazione presbiterale – avvenuta il 15 giugno 2005 – lo si sente affermare: “Il mio più importante compito dopo il sacerdozio è celebrare la Messa”. Per lui, la dignità, la sacralità, il rispetto adorante e il fervore della supplica devono essere le caratteristiche di una celebrazione eucaristica. Quando il sacerdote ha tra le sue mani Cristo realmente presente, non c´è grazia che non gli sia concessa se chiesta con fede.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo l´amore eucaristico, la pietà mariana è una delle colonne fondamentali della Spiritualità di Mons. João, oltre che la via privilegiata per amare e imitare Gesù, come insegna il grande santo mariano San Luigi Maria Grignion de Montfort. L´affetto di Mons. Scognamiglio per Maria Santissima è nato proprio da consolazioni e mozioni soprannaturali ricevute dalla Regina del Cielo in modo particolare nel Santuario della Madonna del Buon Consiglio a Genazzano. Nelle sue frequenti visite, ivi realizzate durante i suoi soggiorni romani, la Grazia stabilì un rapporto filiale intenso, e Mons. João poté conoscere fino in fondo tutto l´amore di Madre che la Vergine gli porta. Da queste esperienze indimenticabili scaturisce un rapporto di affetto e fiducia, conservato intatto anche durante le dure prove della vita.

Infine, si devono segnalare gli influssi benefici degli insegnamenti e del luminoso esempio di Plinio Corrêa de Oliveira e di sua madre Donna Lucilia. Da lui Mons. João ha imparato ad essere uomo di grandi desideri, pieno di fiducia in Dio, audace nella supplica, rassegnato alla volontà divina in spirito di schiavitù d´amore. Da lei ha imparato la bontà, l´affetto costante che tutto perdona, tutto comprende, tutto eleva.

Prof. Plinio Corrêa de Oliveira davanti alla Madonna del Buon Consiglio a  Genazzano

Donna Lucilia, madre del Prof. Plinio Corrêa de Oliveira

  • Facebook Clean
  • YouTube - Círculo Branco
  • Instagram - White Circle

Copyright © Araldi del Vangelo 2019 tutti i diritti riservati. 

+39 06 3903 0517 

cruzsemfundo.png
  • Facebook - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle