Novena di Natale

Sesto giorno

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

  • O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

  • Gloria al Padre...

Meditazioni di Sant'Alfonso Maria de Liguori

Della misericordia di Dio nel venire dal Cielo per salvarci colla sua morte

Quando apparve in terra il Figlio di Dio fatt ' uomo, allora si vide quanto fosse grande la bontà di Dio verso di noi. Scrive san Bernardo che prima era apparsa la potenza di Dio nel creare il mondo, la sua sapienza nel conservarlo; ma la Sua misericordia allora maggiormente apparve, quando egli prese carne umana per salvare con le Sue pene e con la Sua morte gli uomini perduti. E qual maggior misericordia poteva usarci il Figlio di Dio, che assumere sopra di Se le pene da noi meritate?

Eccolo nato bambino debole e fasciato dentro una mangiatoia, che non può da se muoversi ne cibarsi: ha bisogno che Maria gli porga un poco di latte per sostentargli la vita. Eccolo poi nel pretorio di Pilato legato ad una colonna con [uni da cui non può sciogliersi, ed ivi flagellato da capo a piedi. Eccolo nel viaggio al Calvario che per la debolezza e per il peso della croce che porta, va cadendo per la via. Eccolo finalmente inchiodato a quel legno infame, dove finisce la vita a forza di dolori.

Gesù Cristo col suo amore volle guadagnarsi tutto l' amore dei nostri cuori, e perciò non volle mandare un angelo a redimerci, ma volle venire egli ,stesso a salvarci colla sua Passione. Se un angelo, fosse stato il nostro redentore, l' uomo avrebbe dovuto dividere il suo cuore, amando Dio come suo creatore e l' angelo come suo redentore; ma Iddio che voleva tutto il cuore dell' uomo, siccome era già suo creatore, voli essere ancora il suo redentore.

 

Affetti e preghiere

Redentore mio caro, dove starei ora se tu non mi Avessi sopportato con tanta pazIenza, ma mI avessI fatto morire quand' io stavo in peccato? poiché dunque mi hai aspettato fino ad ora, Gesù mio, perdonami presto, prima che la morte mi trovi reo di tante offese che ti ho fatto. Mi pento, o Sommo Bene, d' averti così disprezzato, vorrei morirne di dolore. Tu non sai abbandonare un' anima che ti cerca; se per il passato io ti ho lasciato, ora ti cerco e ti amo. Si, mio Dio, ti amo sopra ogni cosa, ti amo più di me stesso. Aiutami, Signore, ad amarti per sempre nella vita che mi resta; altro non ti domando; te lo domando e lo spero.

Maria, speranza mia, prega tu per me; se tu preghi, io sono sicuro della grazia.

Gesù mio dolcissimo, che fanciullo di dodici anni rimanesti nel

tempio a discutere con i dottori, e dopo tre giorni fosti ritrovato

da Maria, abbi di noi pietà.

Abbi pietà Signore, abbi pietà di noi! 

Padre nostro. Ave Maria. Gloria al Padre

  • Facebook Clean
  • YouTube - Círculo Branco
  • Instagram - White Circle

Copyright © Araldi del Vangelo 2019 tutti i diritti riservati. 

+39 06 3903 0517 

cruzsemfundo.png
  • Facebook - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle